La Virtus guarda avanti e sogna. Stavolta l'ospite al Pala Restivo è il Borgo Val di Taro, formazione che viaggia a metà classifica, ma con le carte in regole per conquistare almeno il quarto posto utile per l’accesso ai playoff per la promozione.  I numeri però ancora una volta sono...
Finisce 75-69 la vetta resta in mano a Sassari

La Dinamo respinge l'attacco degli ex, Udine battuta

DINAMO BANCO DI SARDEGNA: Binetti 11, Doro, Kemp 13, Devecchi, Manca, Rowe 19, Baldassarre 6, Maninchedda, Conti, Vanuzzo 6, Colombo, Hubalek 20. Allenatore Meo Sacchetti

SNAIDERO UDINE: Harrison 10, Zacchetti 3, Brkic 7, Bennett 19, Dordei 15, Pascolo, Ferrari, Brown 13, Maganza, Rabaglietti 2. Allenatore Demis Cavina

Passo falso col Cervia, poi il favore delle cugine

Il Cus sbanca Bologna e DA FINIREEE

Per la Virtus Cagliari  prima sconfitta casalinga stagionale, la seconda di fila. Momento no per la squadra di Fioretto che stavolta aveva dovuto rinunciare a Mini infortunata. Troppo forte Caracciolo (classe '92, 20 punti) e troppa precisione al tiro di Rossi.

Da Olbia a Cagliari dal 23 al 27 febbraio

Sarà un grande Giro di Sardegna, toccherà 7 province e 97 comuni

Nel rispetto della tradizione e valorizzazione del territorio. Questi gli obiettivi che si pone il Giro di Sardegna edizione 2010 (23/27 febbraio) e la Classica Sarda (28  febbraio), presentate nella sede della Camera di Commercio di Cagliari.

Cagliaritane sempre sotto per tutta la gara

La Virtus gelata a Bolzano, primato a rischio

Trasferta sfortunata per la Virtus Cagliari sconfitta a Bolzano dall’Iveco Lenzi con il punteggio di 53-50. È stata una gara equilibrata fino in fondo con le padroni di casa sempre al comando, capaci di raggiungere anche il +12, ma con la Virtus che ha cercato in tutti i modi di ribaltare il risultato senza riuscirci.

Le cagliaritane contro Udine

Il Cus in casa, la Virtus vola a Bolzano

 Dopo la pesante sconfitta della scorsa settimana contro il Biassono un'altra sfida insidiosa per il Cus Cagliari di Federico Xaxa. Le universitarie alle 18.30 a Sa Duchessa ospitano l’Udine, squadra al terzo posto a quota ventotto punti, contro i quattordici delle cussine.

Pacilio "l'americana" diverte con gli assit

Mini trascina la Virtus contro il Borgo Val di Taro

La Virtus soffre ma alla fine si impone in casa anche contro il Borgo Val di Taro e rimane in vetta alla classifica insieme al Bologna. La formazione di Fioretto è rimasta in vantaggio per tutto il match, sino alla situazione di parità del quarto tempo. Da subito a mancare tra le sarde Pat Marcello, per un piccolo infortunio al ginocchio.

«Contro il Bolzano sarà difficile»

Fioretto: «Ora siamo la squadra da sconfiggere»

Contro il Borgotaro in casa, la Virtus Cagliari, stavolta ha rischiato di subire la prima sconfitta interna della stagione. C’è voluta una grande prova nel finale di Chiara Mini per evitare di perdere gara e primato. Niente di preoccupante. È stato solo un momento di appannamento, subito risolto da Roberto Fioretto e dalle sue ragazze.

Dopo due ko di fila il Rimini per la Dinamo

Binetti carica: «Brindisi dimenticata, una vittoria e ripartiamo»

Nuovo look, capello corto che ringiovanisce ulteriormente, quasi a voler dare una svolta, a voler cancellare qualche passaggio a vuoto, a voler tornare il problem solver di inizio stagione.

Dopo Beatrice Carta altre due azzurre

Chiara Cadoni e Valentina Mura in Nazionale Under 16

Chiara Cadoni (centro della Virtus Cagliari, classe 1994) è tra le 16 ragazze convocate Settore Squadre Nazionali, in occasione del raduno collegiale della Nazionale Under 16 femminile in programma a Pesaro dal 15 al 17 febbraio. Oltre a Cadoni convocata anche Valentina Mura playmaker sempre in forza alla società di via Pessagno.

Xaxa «C'è da lottare sino alla fine»

Il Cus inciampa malamente a Biassono

Altro che salvezza anticipata. Il Cus Cagliari ha capito sul parquet di Biassono che rimanere in serie A non sarà una passeggiata. La trasferta in Lombardia (77-44 per le padrone di casa) ha infatti fatto riaffiorare in quaranta minuti di gioco quel mal di trasferta che aveva contraddistinto la prima parte della stagione cussina.