Carta di Siena 2.0 "Musei e paesaggi culturali"

 In seguito all'approvazione definitiva della "Carta su Musei e paesaggi culturali", avvenuta lo scorso 21 ottobre a Cagliari durante la Conferenza Permanente delle Associazioni museali italiane, pubblichiamo il testo integrale del documento.

La Carta, presentata il 7 luglio 2014 durante la Conferenza ICOM di Siena, affronta il rapporto tra Museo e paesaggio. In quell'occasione si stabilì che il documento sarebbe stato rivisto e integrato. Nei due anni successivi, infatti, un approfondito dibattito ha permesso di sviluppare i temi in oggetto portando a una nuova e definitiva versione, la Carta di Siena 2.0, approvata a Cagliari dalle Associazioni museali italiane aderenti.

La Carta esamina le criticità tuttora esistenti nei rapporti fra musei e territorio, ma anche le proposte in materia di protezione e conservazione, interpretazione e sviluppo sostenibile del paesaggio culturale.

Punto di partenza è la presa di coscienza della particolarità del paesaggio italiano, inteso come “museo diffuso”, e la sua peculiare sintesi tra natura e storia. In questo contesto, i musei italiani costituiscono una componente di rilievo del paesaggio, in cui sono confluiti i beni emersi da scavi, quelli provenienti dagli enti ecclesiastici soppressi e quelli ricoverati nell’impossibilità di mantenerli in loco.

Dato questo particolare rapporto fra territorio e museo, risulta evidente l'urgenza di definire

un nuovo e diverso sistema di tutela, in cui i musei possano costituire presidi territoriali di tutela attiva del patrimonio culturale. La vastità e complessità di tale compito impone ai musei di condividere la responsabilità del paesaggio in una logica di partenariato con altre istituzioni, pubbliche e private, con l'obiettivo di favorire la creazione di “comunità di paesaggio” partecipi di uno sviluppo sostenibile.

Scarica la Carta di Siena 2.0

A. N. M. L. I.  anmli@tiscali.it